Cómo llegar a la isla...

Una vez que haya llegado a Nápoles...

Si llega en tren…

Arrivo alla Stazione Centrale: da Piazza Garibaldi: Metropolitana Linea 1 (direzione Piscinola) o autobus 151 per Piazza Municipio, presso il Molo Beverello, scalo marittimo delle linee veloci (solo passeggeri) per le isole del Golfo di Napoli. Taxi: posteggio all'uscita dalla Stazione, lato biglietteria. Il prezzo della corsa è definito dal tassametro, ma può essere anche un fisso di 12 Euro, stabilito dal Comune.
I passeggeri senza veicoli possono anche partire con i traghetti e le navi veloci (CAREMAR) dal Molo Calata Porta di Massa, la Stazione Marittima a pochi passi da via Marina (accesso da Varco Pisacane o Varco Immacolatella Vecchia).
Da Piazzale Angioino (nei pressi di Piazza Municipio e di Molo Beverello) è operativo un servizio/navetta per il Molo Calata Porta di Massa.

Si llega en coche…

Dal casello autostradale di Napoli si seguono le indicazioni per il Porto. Percorrendo Via Marina si raggiunge Piazza Municipio e da qui il Molo Beverello.
In alternativa, percorrendo Via Marina, si raggiunge il Varco Pisacane e da qui Calata Porta di Massa, l'unico molo di Napoli da cui è possibile traghettare la propria auto sull'isola con navi veloci e traghetti (CAREMAR).
Da marzo fino alla fine di ottobre, e dal 20 dicembre al 7 gennaio, per le auto private dei non residenti vige il divieto di imbarco. Nel periodo di maggior afflusso turistico l'isola non vuole offrire ai suoi ospiti aria inquinata come nelle città: il piccolo disagio è compensato da una miglior qualità del soggiorno.

Si llega por avión…

L'aeroporto di Napoli Capodichino dista pochi chilometri dalla città. I collegamenti per il Molo Beverello e Calata Porta di Massa sono assicurati dalla linea ALIBUS dell'ANM (fermata Terminal Stazione Marittima). I taxi sono all'uscita del terminal.

Llegados a Sorrento...

Dalla città di Sorrento è possibile raggiungere l'Isola servendosi dei collegamenti marittimi (aliscafi e traghetti), in partenza da Marina Piccola effettuati dalle compagnie Caremar (traghetti veloci), e Gescab-Alilauro (linee veloci e traghetti).
Da marzo ad ottobre e dal 20 dicembre al 7 gennaio vige il divieto di imbarco per le auto private.


Logo Azienda e Logo Regione