Nel 1900, i coniugi Emma e Hugo Andreae misero a disposizione dei marinai di Marina Piccola i fondi necessari per la realizzazione della tanto desiderata chiesa dedicata al loro santo protettore.
Il sagrato, ubicato in un piccolo slargo, immette in un piccolo pronao sorretto da due colonne. L'aula si presenta in una forma rettangolare e con delle volte a botte. Sul fondo, tre absidi poggianti su mezze finte colonne.
L'abside centrale è ricavata comprendendo una parte della vecchia torre di segnalazione e guardia costruita ai tempi delle incursioni saracene.

Come arrivare
Da Piazzetta Martiri d'Ungheria con autobus di linea o taxi (10 min.).
A piedi, per la scorciatoia di via Mulo, che si imbocca alla fine di via Roma e scende fino Marina Piccola con una sere di scalette (20 min.).