Capri è da sempre una delle mete preferite del turismo internazionale. Appena scesi dal traghetto, si arriva a Marina Grande dove ci sono gli uffici dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo (tel. 081.8375308), dietro le biglietterie delle compagnie di navigazione, degli autobus, della funicolare e la spiaggia pubblica di Marina Grande. Per andare nella parte alta del paese, dove c’è la famosa Piazzetta, luogo di ritrovo per antonomasia del jet set mondiale, si possono prendere la funicolare (part. ogni 15 mm.; € 1.30) il taxi o l’autobus o in alternativa seguire strette stradine pedonali. Sempre a piedi seguendo un antico sentiero si può raggiungere anche Anacapri, l’alto centro abitato dell’isola. percorrendo prima via Fenicia e poi la Scala Fenicia da dove si gode un suggestivo panorama. Lungo la costa di Capri, in gran parte rocciosa, spuntano piccole spiagge di ciottoli incastonate fra la gli scogli, angoli nascosti e riservati, ma anche spiagge attrezzate. Marina Piccola è la spiaggia più famosa dell’isola per lo spettacolare scenario che offrono i tre Faraglioni (Stella, Faraglione di Mezzo, e Faraglione di Fuori su cui vive la famosa lucertola azzurra dei Faraglioni Podarcis sicula coerulea), tre alti picchi che svettano dal mare con un’altezza media di 100 metri.
Alla spiaggia di Marino Piccola si arriva dalla Piazzetta in circa 15 minuti di autobus, o a piedi percorrendo via Mulo. Dalla piazzetta dove c’è il capolinea degli autobus si scende lungo una scalinata e dopo aver superato la chiesa di Sant’Andrea si arriva al famoso Scoglio delle Sirene fra la Marina di Pennauro e quella di Mulo. Fra le escursioni organizzate con la barca da non mancare quelle che portano alla scoperta di piccole insenature segrete e di bellissime grotte, prima fra tutte la celeberrima Grotta Azzurra lunga circa 60 metri, larga 25 e profonda 22.