Fondamentale nella storia dell'isola, il Grand Hotel Quisisana (via Camerelle 2; tel. 081-8370788; www.quisi.com) sorge a poca distanza dalla celebre Piazzetta ed è legato all'affermazione internazionale di Capri. Nato nel 1845 come casa di cura, venne trasformato in hotel da George Sidney Clark, un medico scozzese che ne era proprietario. Dotato di 143 stanze, vanta anche un teatro, l'unico dell'isola, progettato nel 1929 da Gio Ponti.
Ospitalità e rispetto della tradizione caratterizzano l'Hotel Syrene (via Camerelle, 51 tel. 081-8370102; www. hotel syrene.com). Ha trentatré stanze, una diversa dall'altra e accanto alla piscina una limonaia. Una curiosità: all'ingresso è collocata una delle più antiche cancellate dell'isola, del 1870 circa.
L'Hotel La Residenza (via Federico Serena 22; tel. 081-8370833, www.hotellaresidenza.com), ristrutturato di recente dall'architetto Mauro Stampatori, si trova a due passi dalla Piazzetta ed è dotato di terrazze solarium e di una sala congressi fino a 300 posti. Ancora nel cuore dell'isola sorge l'Hotel Capri (via Roma 71; tel. 081 -8370003), curato negli interni, con camere e suite dagli arredi differenziati.
In splendida posizione panoramica, l'Albergo Caesar Augustus (via C. Orlandi 4; tel. 081-8373395; infocaesar-augustus.com) sorge su uno strapiombo a 300 metri sul mare. Ha 56 stanze e una serie di terrazze dalle quali si gode uno stupendo panorama che abbraccia tutto il golfo di Napoli.
Si trova a poca distanza dalla villa che appartenne ad Axel Munthe, oggi museo. Nei pressi della funicolare, l'Hotel Relais Maresca (via provinciale Marina Grande 284, tel. 081 -8374414), ha 27 camere in stile caprese, con pavimenti e bagni rivestiti in
ceramica di Vietri.